News Portale Antenati: Archivio di Stato di Venezia


Dal 16 luglio 2014 sono disponibili su Portale Antenati i registri dell’Archivio di Stato di Venezia per gli anni dal 1806 al 1817.

Per visualizzare la raccolta è sufficiente visitare il sito e cliccare su Sfoglia i registri > ITALIA > Archivio di Stato di Venezia.

Portale Antenati


Condurre una ricerca genealogica significa, tra le altre cose, scoprire e adoperare strumenti e siti che sono disponibili nella rete.

Uno di questi è sicuramente Portale Antenati, promosso e curato dalla Direzione Generale per gli Archivi.

Si tratta di un sito in cui vengono pubblicati milioni di immagini dei registri di stato civile conservati presso gli Archivi di Stato italiani. Grazie alla convenzione stipulata con FamilySearch, Portale Antenati mette a disposizione le immagini digitalizzate e i dati indicizzati dai volontari.

Ad oggi, sul Portale, sono state pubblicate le immagini dei seguenti Archivi di Stato: Ascoli Piceno, Bari, Caltanissetta, Campobasso, Catanzaro,Como, Cuneo, Firenze, Genova, L’Aquila, Lucca, Mantova, Messina, Modena, Napoli, Pesaro-Urbino Sezione di Fano, Torino, Treviso, Udine.

Per accedervi occorre cliccare sulla sezione Sfoglia i registri e poi su ITALIA.

Si tratta di quasi 20 milioni di immagini provenienti da 19 Archivi diversi. Il progetto è in continua evoluzione e il sito è periodicamente aggiornato con nuove immagini da sfogliare.

Portale Antenati è sicuramente un sito da consultare per le ricerche genealogiche in Italia. Sulla base del periodo di riferimento, i registri di ogni Archivio di Stato vengono suddivisi in tre categorie:

  • Stato civile napoleonico
  • Stato civile della restaurazione
  • Stato civile italiano

Ognuna di queste categorie contiene registri di nascite, matrimoni e morti.

L’accesso online a questa serie di immagini non può che velocizzare e facilitare la ricerca genealogica di tutti.

Find a Grave


Le ricerche genealogiche mi hanno spesso condotta virtualmente all’estero e, quindi, ho iniziato presto a scoprire siti americani davvero molto utili.

Uno dei primi a cui ho fatto riferimento e che devo assolutamente consigliare è FindaGrave.com

Si tratta di un sito che raccoglie le tombe di milioni di persone in tutto il mondo grazie al lavoro di tantissimi volontari che trascrivono i nominativi e scattano fotografie al solo scopo di poter mostrare la tomba di un nostro caro, una tomba troppo lontana da raggiungere o di cui ignoravamo l’esistenza.

Chiunque può iscriversi e fare ricerche gratuitamente, si possono creare memorials per i nostri cari, aggiungere foto delle tombe e dei cimiteri in cui si trovano ed è possibile inoltrare richieste ad altri volontari vicini al cimitero che ospita la tomba che ci interessa.

Una volta inviata la richiesta, il sistema avvisa via email tutti i volontari della zona e ben presto la foto che hai tanto desiderato comparirà sul sito, potrai deporre dei fiori virtuali e lasciare pensieri e frasi, proprio come faresti in un vero cimitero.

Ammiro molto il lavoro di tutti questi volontari che trascorrono le giornate fotografando centinaia di lapidi per soddisfare il bisogno e il desiderio di una persona sconosciuta che si trova dall’altro capo del mondo. Spesso si leggono commenti di persone profondamente commosse perché finalmente hanno potuto vedere l’ultima casa del loro caro.